Cupcakes al limone con meringa italiana ( Evoluzione della “Flufosissima” di Monica Zacchia )

Potrei intitolare questo post ” A difesa dei Cupcakes”, o “Il Manifesto dei Cupcakes “, non semplicemente perché personalmente li amo, e li amo per molteplici motivi, ma bensì perché mi accade di incontrare persone che non sappiano che i cupcakes possano ( e devono ) essere squisiti dolcetti. I cupcakes non fanno parte della nostra tradizione pasticciera, quindi può accadere che mangiandone uno per la prima volta e non essendo quest’ultimo buono, si cataloghino i cupcakes come dolcetti da non mangiare mai più… in realtà anche un bignè se fatto male non è buono, questo non ci porta ad escludere qualsiasi altro bignè dalla nostra vita di golosi, siamo consapevoli che può succedere di assaggiarne qualcuno non proprio fresco o riuscito…
Purtroppo a volte offriamo un’unica chance a ciò che non conosciamo oppure non la concediamo affatto…
Questo post nasce un po’ per sfida, un po’ quasi per gioco, un po’ per riuscire a spiegare, a chi pensa che un cupcake sia un ridicolo dolcetto di crema al burro o pasta di zucchero, che un cupcake è più semplicemente un delizioso e squisito dolcetto ( che a volte incontra crema al burro o pasta di zucchero ma che questi due ingredienti non fanno “1 cupcake” e non sono assolutamente indispensabili!!! )
Perché un cupcake, lo dice il nome, è una mono-porzione, la famosa “cup”, di qualsiasi torta noi vogliamo che sia.
Perché un cupcake è elegante, facile, veloce, declinabile in varianti infinite, impeccabile.
Perché un cupcake dura diversi giorni se non decorato. Perché un cupcake è praticissimo ed igienico avvolto da quel suo piroettino colorato.  Perché  un cupacke è una chiara porzione:
1 cupcake = 1 porzione, 10 invitati = 10 cupcakes. Perché un cupcake è “a misura”, qualche morso ed è finito.
Perché un cupcake sarà sempre presentabile anche il giorno dopo non dovendo essere tagliato a fette…
Questo post nasce dopo una conversazione con una persona che ho conosciuto,  che mi piace molto, anzi moltissimo, e che sto conoscendo meglio: Monica Zacchia. Blogger di “Dolci Gusti “.
Brava ed elegante.
Una persona che ha delle forti ritrosie a credere che un cupcake possa essere una delizia. Per questo ho fatto dei cupcakes al limone basandomi sulla ricetta della sua amatissima e scaricatissima “Fluffosissima al limone “, per dimostrarle che un cupcake è davvero la torta che vogliamo che sia.
Ho arricchito i cupcakes  con un frosting di meringa italiana flambata e scorzette di limone.
Forse, così, riuscirò a fare in modo che ad un cupcake vengano aperti  i battenti della sua adorabile cucina e che gli venga offerta l’accoglienza e l’assaggio che merita….

 

RICETTA CUPCAKES AL LIMONE
( 13 DELLA RICETTA TOTALE DELLA “FLUFFOSISSIMA” al limone )

Per 12 cupcakes al limone

– 95 gr di farina 00
– 100 gr di  zucchero semolato
– 40 ml di olio di semi
– 5 gr di lievito in polvere
– 53 ml di succo di limoni bio
– scorza grattugiata degli stessi limoni bio
– 1|3 di cucchiaino di bicarbonato di sodio
– 1/2 bacca di vaniglia
– 2 uova intere grandi

Forno caldo a 165°.

Separare i tuorli dagli albumi e tenere da parte.
Setacciare insieme in una ciotola capiente la farina, lo zucchero, il bicarbonato e il lievito. Sistemare “a fontana”, quindi al centro versare l’olio, i tuorli, il succo di limone, la scorza, i semi della bacca di vaniglia, estratti incidendo per il lungo la bacca e raschiando via i semi con la punta di un coltellino. Mescolare.
Montare a neve ferma gli albumi con 2 gocce di limone e incorporarli delicatamente al primo composto.
Con l’aiuto di una sac a poche riempire con l’impasto i pirottini sistemati negli incavi dell’apposita teglia per cupcakes. Infornare e cuocere a 165° per 5 minuti, poi alzare la temperatura a  175° continuando la cottura per 10 minuti e infine a 180° per 7 minuti.
Fare sempre la prova stecchino prima di sospendere o prolungare la cottura. Lasciar raffreddare.

 

FROSTING MERINGA ITALIANA

– 100 gr di albumi
– 35 ml di acqua
– 135 gr di zucchero semolato
– 2 gocce di succo i limone biologico
– scorza 1 un limone biologico per decorare

– termometro per lo zucchero
– cannello

Cominciare a montare a bassa velocità gli albumi con le gocce di limone.
In un pentolino dal fondo spesso, versare l’acqua e mescolando aggiungere lo zucchero.
Porre su fuoco medio/basso spennellando spesso i bordi interni del pentolino con un pennellino e acqua per evitare che lo zucchero cristallizzi o caramelli ai bordi. Mescolare dolcemente ogni tanto. Misurare la temperatura con il termometro per lo zucchero. Quando la temperatura raggiungerà i 117°, aumentare la velocità della montata degli albumi. Quando lo sciroppo avrà raggiunto i 121°, spegnere, togliere velocemente dal fuoco, diminuire la velocità della montata e e versare a filo, possibilmente facendolo scivolare lungo le pareti della planetaria , lo sciroppo. Aumentare di nuovo la velocità e continuare a montare fino a raffreddamento.
Con l’aiuto di una sac a poche decorare i cupcakes. Flambare con il cannello tenendolo a fiamma bassa e abbastanza lontano dalla meringa. Terminare cospargendo ogni cupcake con la scorza di limone grattugiata.

 

 

 

24 Comments

  • Ale ha detto:

    anch'io sono dell'idea che le cupcakes in fondo sono delle mini tortine e possiamo farle come vogliamo, non per forza con frosting di formaggio come fanno gli amici americani…questi tuoi con la meringa e la torta di mony sono favolosi! complimenti bell'idea e mi sa che convincerai anche mony! heheheeh bravissima!

  • Monica Zacchia ha detto:

    Ehi Mariannaaaaa, la cosa che mi piace di più del blogging è incontrare persone, conoscerne di nuove e scoprire quanto mi piacciono, proprio come te! E soprattutto il contraddittorio portato avanti a colpi di forno, di tradizioni e convinzioni da sradicare mattone dopo mattone, lo trovo fantastico. Grazie per le parole che mi hai riservato , e credimi se fossi stata più+ vicina sarai venuta a casa tua con la prova dei cupcakes per farteli assaggiare. Ovviamente mi hai convinto a provarli, anche perchè ammiro la tua arte e la tua grande porfessionalità. E quel cupcake solo sulla alzatina parla e dice sono per Monica, l'ho capito eh :*§ che dire sono commosso e orgogliosa di tutto ciò . un abbraccio grande

    • Evvivaaaaaa!!! Monica proverà i cupcakes!!!! Mi sono quasi commossa!! Davvero, davvero!!!!! Sono felice di averti conosciuta. Felice di condividere con te e le
      Bloggalline tante esperienze, conoscenze, dubbi o emozioni !! Felice di come sei e di come ti poni. Grazie!! Grazie per le tue parole e per….. le tue Fluffossissimeeee!!!!P.s si, assolutamente fatti per te:-)

  • Sono meravigliose… ne addenterei subito una! Complimenti!
    ciao Manu

  • Elisa Di Rienzo ha detto:

    direi che mi ha proprio convinta!!!
    se mai ce ne fosse stato bisogno!! ahhaha!
    bravissima, Marianna… come sempre!

  • Sugar ha detto:

    Ciao Marianna, quando ho visto su FB che avevi avuto la mia stessa idea, ho sorriso, perchè ho pensato a quante cose, spesso, uniscono persone che sono lontane. Il post in onore dei cupcakes e l' omaggio fluffoso alla nostra simpaticissima Mony, è riuscito alla perfezione e ci ha permesso di conoscerci un poco in più.
    Perfetti i tuoi fluffosi cupcakes al limone: evviva i cupcakes! Brava! 🙂

    • Ciao Ada, ho sorriso quando ho saputo che anche tu avevi pronto un post sui "Cupcakes Fluffosi", ho sorriso perché quando accade di essere un sintonia, soprattutto senza conoscersi molto e condividendo una passione, e' davvero una sensazione meravigliosa…!! Felice di averti incontrata nella "blog sfera "…

  • Clara pasticcia ha detto:

    cara Marianna io adoro le minitortine, le torte monoporzioni sono eleganti e raffinati. Dei piccoli capolavori. Tu hai creato un dolce personale davvero fine. Complimentissimi! Il tuo post, questa fusione di passioni e amori è stupendo. Brava e ancora brava

  • coccolatime ha detto:

    condivido in pieno Elisa…non c'è bisogno di convincermi….sono eccezionali…da urlo…hanno tutto quello che adoro…meringa…limone..piccine piccio…una tira l'altra…mamma miaaaaaaaaaaaaaa ipersalivazione a mille!!!

  • Marghe ha detto:

    Innanzitutto bentrovata bloggallina 🙂
    Mi piace davvero molto l'idea di uno spin off della fluffosa 😀 e dall'aspetto dei tuoi tortini direi che l'esperimento è perfettamente riuscito!
    In più ho un debole per la meringa italiana… queste foto mi fanno sognare!
    Un abbraccio

  • Simona Mirto ha detto:

    Ciao Mari:** ricordo bene il post di Monica sui cupcakes:) in effetti per molti (anche pasticcerie e ristoratori che li producono) i cupcakes alla maniera americana, gli originali per intenderci, sono quelli con i frosting burrosi, molto pesanti e che non a tutti piacciono … questo secondo me è il motivo per cui in molti prendono le distanze da questo dolcetto dall'aspetto delizioso… ti confesso che io le preparo spesso e volentieri … ma di americano hanno solo il nome… meringa italiana tutta la vita insieme a ganache al cioccolato e naturalmente basi di vario tipo anche senza burro, con ricotta e olio extravergine per intenderci;) a questo punto impossibile che non piacciano! visto che torte in formato famiglia di questi tipi le mangiano tutti con gran piacere… 😉
    bellissima la dedica e la nuova forma che prende la favolosa fluffy:) ti mando un abbraccio :))

    • Ciao Simona!! Condivido l'amore e l sperimentazione di vari gusti e ricette!! Pensa che
      io stessa ero restia ad assaggiare un cuocake. Eppure la prima volta lo assaggiai presso una pasticceria specializzata in prodotti unicamente americani. E ne assaggi uno con la crema al burro. Proprio in quell'assaggio me ne innamorai, quindi di certo dipende anche da chi li fa..mi e' accaduto nei mesi a seguire di mangiare cupcakes assolutamente lontani da quel mio primo assaggio. Ancora oggi, quando posso, nonostante io li faccia, vado a mangiarli in quella pasticceria che non si trova neppure nella mia città !!! A presto, grazie di essere passata!!!

  • Viviana Aiello ha detto:

    Io adoro tutto quello che è dolce e sperimentazione. E come dici tu, i cupcakes non sono altro che delle piccole porzioni di torta. Sarà perchè non ne ho acquistato mai nemmeno uno che qualkche settimana fa sono rimasta colpita dai commenti che hanno fatto ai miei. Erano sorpresi che forsero buoni e morbidi. Ora mi spiego 😉
    I tuoi sono decisamente da provare e gustare. Tocco magico quello della meringa!
    un bacione Marianna!

  • Maura Manara ha detto:

    questa me la ero persa….ihihih….non per sconvolgere la tua fantastica, come sempre, ricetta, ma, un'alternativa alla meringa quale potrebbe essere??… (non ho il cannello… :(….)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *